Nuove regole per l’omologazione degli estintori

E’ iniziato il processo di revisione dei decreti di omologazione degli estintori in Italia con l’obiettivo di unificarli in un solo decreto che comprenda l’omologazione sia degli estintori portatili che di quelli carrellati.

A tale scopo è stato costituito un tavolo tecnico col Decreto del Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco n. 20 del 17 gennaio 2019. FEIMA partecipa a questo tavolo tecnico.

Le nuove regole in discussione intendono la norma UNI EN 3-10 che stabilisce i requisiti minimi per l’attestazione di conformità degli estintori d’incendio portatili secondo la UNI EN 3-7 e specifica i requisiti relativi ai metodi di controllo durante la produzione. Tali requisiti verranno estesi anche agli estintori carrellati.

Il ruolo di FEIMA è quello di garantire che il nuovo decreto non metta regole che possano essere usate come strumento di riduzione della concorrenza mettendo fuori mercato i produttori di estintori più piccoli e di conseguenza limitando  il mercato per i manutentori.

Un saluto dal Presidente

Benvenuti sul sito di FeIMA.

FeMA ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo e la qualificazione imprenditoriale operando come sindacato dei Manutentori Antincendio e rappresenterà le istanze degli associati nei confronti di enti, di istituzioni pubbliche e private, della PA e di organizzazioni sociali, politiche ed economiche anche attraverso la stampa di settore.

La presenza istituzionale di CONFIMPRESA FeIMA come portatore di interesse ai tavoli di discussione del Ministero dell’Interno, del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’UNI permetterà di fare sentire la voce del settore della manutenzione antincendio nella discussione di tutte le iniziative legate alla legislazione e alla normativa tecnica.

Attraverso CONFIMPRESA gli associati del settore antincendio si potranno avvalere delle convenzioni esistenti col mondo dei servizi all’impresa e di valutare la partecipazione del settore alle manifestazioni di promozione in ambito nazionale e internazionale.

Non ultimo, FeIMA intende favorire la formazione e la certificazione delle competenze degli associati sfruttando in particolare tutte le opportunità di finanziamento fornite dai fondi europei.

Il Presidente di CONFIMPRESA FeIMA

Raffaele Pontillo