Con l’obiettivo di valorizzare la professionalizzazione dei manutentori, FEIMA ha attinto dall’esperienza di CONFIMPRESA nell’organizzazione di attività professionali non regolamentate e ha preso spunto dalla legge n.4 del 14 gennaio 2013 per creare il “Repertorio dei Manutentori Antincendio Professionisti” (ReMAP).

In questa pagina:

Requisiti

Il repertorio è aperto a tutte le imprese dedicate alla manutenzione antincendio, anche quelle non associate. In quest’ultimo caso, l’impresa deve comunque rispettare tutti i requisiti richiesti per l’associazione e prendere visione della documentazione relativa (regolamento, codice etico e informativa sulla privacy).

L’impresa deve, inoltre, rispettare i seguenti requisiti:

  1. L’impresa deve impiegare almeno una persona competente che possieda un livello di competenza non inferiore al livello 2 del Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF 2).
  2. Per le operazioni da eseguire in loco, l’impresa deve possedere tutti gli attrezzi, le strumentazioni, i manuali e la documentazione di qualsiasi procedura di manutenzione raccomandata dal produttore del presidio antincendio e/o specificata dalle norme tecniche di riferimento.
  3. Per le operazioni che richiedono mezzi, attrezzature e strumentazioni specializzate, l’impresa deve operare in una struttura che abbia tali mezzi, attrezzature e strumentazioni e i requisiti previsti dall’allegato IV del decreto legislativo n.81/2008 e le relative autorizzazioni. Nel caso in cui non possieda tale struttura, l’impresa deve avere un contratto in essere con una struttura esistente in possesso di tutti i requisiti menzionati in precedenza.
  4. L’impresa deve avere una gestione dei rifiuti adeguata a quanto previsto dalla normativa vigente, e in particolare dal decreto legislativo n.152/6006, e che sia verificabile dalla documentazione relativa (es. MUD).
  5. Ogni persona competente impiegata dall’impresa deve avere almeno tre (3) mesi di esperienza sul campo ed aver partecipato a corsi di formazione specifici della durata complessiva non inferiore alle 24 ore, organizzati da FEIMA, produttori di presidi antincendio o da altre associazioni di categoria del settore antincendio anche con l’ausilio di formazione a distanza (FAD). I corsi devono essere tenuti seguendo, dove possibile, le indicazioni delle norme tecniche di riferimento. Al termine di ogni corso, la persona competente deve superare con successo un esame sotto la supervisione di un esaminatore indipendente. L’attestato di superamento del corso deve indicare il presidio antincendio per il quale è stato tenuto.
  6. Ogni persona competente impiegata dall’impresa deve assolvere l’obbligo di formazione continua con la partecipazione a cordi di aggiornamenti organizzati da FEIMA, produttori di presidi antincendio o da altre associazioni di categoria del settore antincendio con cadenza almeno triennale e della durata non inferiore alle 12 ore, anche con l’ausilio di formazione a distanza (FAD).

L’impresa che rispetta tutti i requisiti sopra riportati e che intende iscriversi al repertorio deve leggere, comprendere e accettare in pieno il codice di condotta contenente i principi e le regole che orientano l’esercizio delle attività.

Iscrizione al repertorio

L’iscrizione al repertorio è gratuita.

Per procedere all’iscrizione è necessario leggere, comprendere e accettare il codice di condotta e compilare e accettare tutti i contenuti del modulo di richiesta di iscrizione al repertorio:

Il modulo compilato deve essere inviato all’indirizzo iscrizione.repertorio@forumantincendio.it con oggetto “Richiesta iscrizione Repertorio FEIMA”, allegando la seguente documentazione:

  1. Documento d’identità del legale rappresentante dell’impresa;
  2. (Facoltativo) Eventuale documentazione comprovante il soddisfacimento dei requisiti di iscrizione al Repertorio.

Elenco degli iscritti

Ulteriori disposizioni

FEIMA istituisce uno sportello di garanzia in favore dei committenti per consentire di ottenere informazioni e segnalare eventuali controversie.

Qualsiasi segnalazione o richiesta di informazioni inerente all’attività professionale o gli standard qualitativi richiesti agli iscritti del repertorio deve essere inviata tramite e-mail all’indirizzo sportello.garanzia@forumantincendio.it oppure via PEC all’indirizzo confimpresa@sicurezzapostale.it, indicando nell’oggetto “Sportello di garanzia FEIMA“ e inserendo i dati di contatto.